Significato coevo: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola coevo ha un significato molto importante in ambito storico e culturale, poiché ci permette di identificare un periodo di tempo in cui diverse persone o eventi hanno avuto luogo contemporaneamente. Ma cosa significa esattamente la parola coevo?

Il termine coevo deriva dal latino “coevus” che significa “nato insieme”, e viene utilizzato per indicare gli individui o gli eventi che si sono verificati nello stesso periodo storico. Questo concetto è molto importante per la comprensione della storia e della cultura di una determinata epoca, poiché ci permette di comprendere le relazioni e le influenze reciproche tra le diverse entità coeve.

Ad esempio, possiamo parlare di artisti coevi per indicare coloro che hanno operato in un determinato periodo storico e che hanno condiviso uno stile o una visione artistica comune; oppure possiamo parlare di pensatori coevi per identificare gli intellettuali che hanno contribuito alla formazione di un determinato movimento filosofico o culturale.

Il significato di coevo è dunque stretto legato alla nozione di contemporaneità, che rappresenta un punto di riferimento fondamentale per la comprensione della storia e della cultura. Ma questa parola ha anche un valore più ampio, poiché ci permette di comprendere i legami tra passato, presente e futuro.

Infatti, ogni epoca ha i suoi coevi, ovvero i protagonisti che hanno influenzato il proprio tempo e che hanno lasciato un segno nella storia. Ma al tempo stesso, ogni epoca diventa coeva di quella successiva, poiché le sue opere, i suoi pensieri e le sue idee continuano a vivere e a influenzare il futuro.

In questo senso, il significato di coevo assume un valore di continuità e di permanenza, poiché ci ricorda che ogni epoca è parte di un grande continuum storico e culturale, in cui il passato si intreccia con il presente e il futuro. E proprio per questo motivo, la parola coevo rappresenta un concetto fondamentale per la comprensione della storia e della cultura, poiché ci aiuta a individuare i legami e le relazioni tra gli individui e gli eventi che hanno segnato il nostro passato, e che continuano a influenzare il nostro presente e il nostro futuro.

Sinonimi di coevo

– Contemporaneo: si riferisce a ciò che accade nello stesso periodo di tempo.
– Sincrono: si riferisce a eventi o situazioni che si verificano nello stesso momento.
– Coetaneo: si riferisce a persone che sono nate nello stesso periodo o che hanno la stessa età.
– Simultaneo: si riferisce a eventi che avvengono esattamente nello stesso momento.
– Coincidente: si riferisce a eventi o situazioni che avvengono nello stesso momento o che si sovrappongono.
– Parallelo: si riferisce a eventi o situazioni che si verificano nello stesso periodo, ma che possono non avere relazioni tra di loro.

I suoi contrari

1. Anacronistico: si riferisce a ciò che non appartiene al tempo in cui si verifica.
2. Antico: si riferisce a ciò che appartiene a un periodo storico precedente.
3. Futuro: si riferisce a ciò che deve ancora accadere.
4. Arcaico: si riferisce a ciò che appartiene a un periodo storico molto antico e superato.
5. Obsoleto: si riferisce a ciò che non è più attuale o efficace.
6. Primitivo: si riferisce a ciò che appartiene a un periodo storico molto lontano e poco sviluppato.

Frasi con la parola coevo ed esempi

1. Durante il Rinascimento, gli artisti coevi come Leonardo da Vinci e Michelangelo Buonarroti hanno trasformato l’arte europea con le loro innovazioni e le loro opere straordinarie.
2. Nel XIX secolo, la rivoluzione industriale ha portato a una serie di scoperte e innovazioni tecnologiche coeve, come l’invenzione della macchina a vapore e della telegrafia elettrica.
3. Nel corso del XX secolo, la letteratura mondiale ha visto emergere diversi scrittori coevi come Gabriel García Márquez, James Joyce e Virginia Woolf, che hanno contribuito alla creazione di nuovi movimenti letterari e alla diffusione di nuove forme artistiche.

Elisabetta Mariani