Significato conciso: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola “conciso” è un termine che deriva dal latino “concisus”, che significa “tagliato”, “segnato” o “abbreviato”. In generale, la parola conciso indica la capacità di esprimere un’idea in modo breve e sintetico, senza perdere il senso del messaggio. La concisione, quindi, è un’arte che richiede una grande abilità nel comunicare in modo chiaro ed efficace.

Il significato di conciso è strettamente legato alla compressione delle informazioni e alla riduzione dei dettagli. Essere concisi significa evitare il superfluo e andare dritti al punto, mantenendo allo stesso tempo il significato della comunicazione. In altre parole, essere concisi significa sintetizzare il contenuto mantenendo la sua essenza e la sua importanza.

La concisione è particolarmente importante in alcuni contesti, come ad esempio nella scrittura giornalistica e nella comunicazione aziendale. In questi contesti, l’obiettivo principale è quello di trasmettere informazioni in modo rapido ed efficace, senza perdere il significato del messaggio. Una comunicazione concisa è in grado di catturare l’attenzione del pubblico e di stimolare l’interesse per il contenuto.

Ma la concisione non è solo una questione di risparmio di tempo e di attenzione. Essere concisi ha anche un valore estetico e culturale. Scrivere in modo conciso significa esprimersi con eleganza e grazia, valorizzando la potenza delle parole e il loro significato. La concisione, infatti, è una forma di arte che richiede tempo, dedizione e una grande padronanza della lingua.

In ogni caso, la concisione non deve essere confusa con la superficialità o la mancanza di rigore. Essere concisi non significa trascurare la precisione delle informazioni o la completezza della comunicazione. Al contrario, la concisione richiede una grande attenzione al contenuto, al significato delle parole e alla loro disposizione. Una comunicazione concisa è in grado di trasmettere un messaggio forte e convincente, senza perdere la sua essenza.

In sintesi, il significato di conciso è molto ampio e complesso. Essere concisi significa ridurre al minimo i dettagli, senza perdere il significato del messaggio. La concisione è un’arte che richiede una grande padronanza della lingua e una profonda attenzione ai contenuti. Scrivere in modo conciso significa esprimersi con eleganza e precisione, e trasmettere un messaggio forte e convincente.

Sinonimi di conciso

– Breve: che si esprime in poche parole.
– Sintetico: che si esprime in modo essenziale e preciso.
– Scorrevole: che scorre fluidamente senza inutili fronzoli.
– Essenziale: che si concentra solo sui punti fondamentali.
– Preciso: che si esprime con esattezza e nitidezza.
– Compresso: che viene espresso con poche parole ma senza perdere il significato.
– Sobrio: che si esprime senza eccessi o enfasi, in modo misurato e controllato.
– Laconico: che si esprime in modo breve e conciso, spesso con tono asciutto o sbrigativo.
– Diretto: che va dritto al punto senza inutili divagazioni.
– Essenzioso: che si concentra solo sui punti essenziali e importanti del contenuto.

I suoi contrari

1. Espansivo: che si esprime in modo approfondito e dettagliato.
2. Verboso: che parla troppo e in modo prolisso.
3. Prolixo: che si esprime con troppe parole e con lunghezza eccessiva.
4. Elaborato: che viene espresso con molte articolazioni e dettagli.
5. Complicato: che si esprime in modo confuso e poco chiaro.
6. Confuso: che si esprime in modo disordinato e poco chiaro.
7. Superfluo: che viene espresso con elementi non necessari e non indispensabili.
8. Redondante: che si esprime con espressioni inutilmente ripetitive.

Frasi con la parola conciso ed esempi

1. Il discorso del presidente fu conciso e diretto al punto, senza perdere tempo in inutili convenevoli o dichiarazioni di cortesia.
2. La guida turistica fornì informazioni concise e precise sulle principali attrazioni della città, senza annoiare i turisti con dettagli superflui.
3. Il report aziendale presentava un’analisi concisa ma completa delle attività svolte nel corso dell’anno, evidenziando i risultati principali e le eventuali criticità.

Elisabetta Mariani