Significato esiguo: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola esiguo viene utilizzata per indicare qualcosa che è estremamente limitato o scarsamente rappresentativo. Il significato di esiguo può variare a seconda del contesto in cui viene utilizzato. In alcuni casi, può riferirsi a una quantità minima di qualcosa, mentre in altri può indicare una qualità insignificante di una persona, un evento o un oggetto.

Il significato di esiguo ha anche una forte connotazione negativa, in quanto suggerisce una mancanza di valore o importanza. Spesso viene utilizzato per esprimere disprezzo o sdegno nei confronti di qualcosa che viene considerato insignificante o senza valore.

Ad esempio, potremmo utilizzare la parola esiguo per descrivere la quantità di cibo presente in un piatto servito in un ristorante costoso. In questo caso, il significato di esiguo si riferisce alla quantità estremamente limitata di cibo rispetto al prezzo elevato del piatto.

In un altro contesto, potremmo utilizzare la parola esiguo per descrivere la qualità di un prodotto o servizio. Se un cliente si lamenta della scarsa qualità del servizio offerto da un’azienda, potremmo usare il significato di esiguo per indicare la mancanza di valore o importanza del servizio.

In generale, il significato di esiguo può essere utilizzato per indicare qualsiasi cosa che è limitata, scarsa o insignificante. Tuttavia, bisogna prestare attenzione al contesto in cui viene utilizzata la parola, in quanto il suo significato può variare notevolmente a seconda del contesto.

In sintesi, la parola esiguo può avere diversi significati a seconda del contesto in cui viene utilizzata. Tuttavia, in generale, si riferisce a qualcosa che è limitato, scarsamente rappresentativo o senza valore. È importante prestare attenzione al contesto in cui viene utilizzata la parola per capirne il significato esatto.

Sinonimi di esiguo

1. Scarso – un quantitativo minimo e insufficiente.
2. Limitato – una quantità o un’entità che ha un confine o un limite stretto.
3. Esile – piccolo e fragile, denota fragilità e delicatezza.
4. Modesto – una quantità modesta o modesta capacità, spesso in relazione alle aspettative.
5. Insufficiente – non adeguato o non sufficiente per soddisfare una necessità o un requisito.
6. Minimo – la quantità più piccola possibile, denota una quantità estremamente ridotta.
7. Miserabile – di poco valore o qualità, spesso utilizzato in modo spregiativo.
8. Insignificante – senza valore o importanza, spesso utilizzato per indicare una mancanza di rilevanza o di impatto.
9. Ridotto – una quantità o una capacità ridotta rispetto a quanto ci si aspetta o rispetto al passato.

I suoi contrari

1. Abbondante – ci sono molte cose disponibili.
2. Alto – indica una quantità elevata.
3. Ampio – si riferisce a una quantità grande o spaziosa.
4. Grande – indica una dimensione o una quantità notevole.
5. Importante – indica un’entità di grande valore o rilevanza.
6. Ricco – si riferisce a una quantità o una qualità elevata.
7. Sufficiente – indica che ciò che è presente è adeguato per soddisfare una necessità.
8. Vasto – si riferisce a una grande estensione o ad una grande quantità.
9. Significativo – indica che qualcosa ha importanza o valore.

Frasi con la parola esiguo ed esempi

1. Nonostante il suo lungo curriculum vitae, la sua performance in questa azienda è stata deludente, evidenziando un talento esiguo.
2. La piccola società agricola ha chiuso i battenti a causa del raccolto esiguo del loro campo, che non è stato sufficiente per coprire i costi di produzione.
3. Dopo un inverno particolarmente rigido, la colonia di api ha prodotto un quantitativo esiguo di miele, deludendo gli apicoltori che si aspettavano una buona produzione.

Gianluca Torresi