Significato eterea: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

Etere, una parola che ha radici antiche, è stata utilizzata per secoli per descrivere l’essenza che compone il cosmo. In molte culture antiche, l’eterea era considerata come l’elemento che costituiva la parte più alta del cielo. Oggi, il termine eterea è ancora utilizzato per descrivere il regno celeste, ma ha anche acquisito significati più ampi e complessi.

Il significato di eterea può essere interpretato in vari modi. In primo luogo, l’eterea è spesso vista come qualcosa di ineffabile e inspiegabile, qualcosa di al di là della comprensione umana. In questo senso, l’eterea rappresenta la dimensione spirituale e divina del mondo, che va oltre la comprensione terrena.

In secondo luogo, l’eterea è anche associata alla sfera dell’immaginazione e della creatività. Questo perché l’eterea è spesso vista come una sorta di ponte tra il mondo reale e quello immaginario, dove le idee e le ispirazioni possono prendere vita e diventare manifeste.

In entrambi i casi, il significato di eterea è legato all’idea di qualcosa di etereo, ovvero di una sostanza o di un’essenza immateriale e incorporea. Questa sostanza è spesso vista come collegata al regno delle idee e dei concetti, piuttosto che alla materia fisica.

Tuttavia, l’eterea non è solo un concetto filosofico o religioso. In campo scientifico, il termine eterea è stato utilizzato per descrivere un’ipotetica sostanza che, secondo alcuni scienziati del passato, doveva permeare l’universo e permettere alla luce di propagarsi. Questa teoria, che risale al XIX secolo, è stata poi confutata dalla scoperta delle onde elettromagnetiche.

In conclusione, il significato di eterea è estremamente variegato e dipende dal contesto in cui viene utilizzato. Tuttavia, ciò che emerge in ogni definizione è l’idea di qualcosa di immateriale, ineffabile e spirituale, che rappresenta un ponte tra il mondo reale e quello immaginario. Sebbene l’eterea sia un concetto che, in alcuni casi, può sembrare astratto e difficile da comprendere, la sua presenza e il suo significato sono ancora molto presenti nella cultura contemporanea.

Sinonimi di eterea

Eccoti una lista di sinonimi della parola eterea, ciascuno accompagnato da una breve frase introduttiva:

– Celeste: riferito al cielo o alla sfera divina.
– Etereo: leggero, impalpabile, che evoca l’idea di una sostanza immateriale.
– Spirituale: collegato alla sfera del divino e del trascendente.
– Imponderabile: che non ha peso, che è difficile da misurare o valutare.
– Ineffabile: che non può essere espresso a parole, che va oltre la comprensione umana.
– Intangibile: che non può essere toccato o percepito attraverso i sensi.
– Sottile: che ha una consistenza delicata, evanescente, sottile come un velo.
– Etereale: che evoca l’idea di una sostanza sospesa tra terra e cielo, tra il reale e l’immaginario.
– Trascendente: che va oltre la sfera dell’esperienza umana, che si riferisce a una realtà oltre la materia.

I suoi contrari

– Terreno: riferito alla sfera materiale e concreta della vita quotidiana.
– Materiale: che ha una consistenza fisica, che può essere toccato e percepito dai sensi.
– Pesante: che ha un peso fisico, che richiede sforzo per essere sollevato.
– Tangibile: che può essere toccato e percepito attraverso i sensi.
– Concreto: che si riferisce a qualcosa di reale e tangibile, che esiste in modo effettivo.
– Sensibile: che può essere percepito dai sensi, che produce una reazione sensoriale.
– Chiaro: che è facilmente comprensibile e non ambiguo.
– Reale: che esiste effettivamente e non è frutto dell’immaginazione.
– Fisico: che ha una consistenza corporea e si riferisce al corpo o alla materia.
– Terra-a-terra: riferito a una prospettiva pratica e concreta, che si concentra sulle necessità immediate.

Frasi con la parola eterea ed esempi

Eccoti tre frasi di esempio con la parola eterea:

1. L’eterea bellezza del paesaggio montano era così intensa da lasciare senza fiato il gruppo di escursionisti.
2. La voce dell’artista, accompagnata dall’eterea melodia del pianoforte, si diffuse nell’auditorium creando un’atmosfera di silenzio e incanto.
3. Il vento notturno agitava gli alberi del giardino, facendo danzare l’eterea silhouette della luna tra le fronde.

Elisabetta Mariani