Significato labile: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola labile è un termine che viene spesso utilizzato in medicina, ma che ha acquisito un significato più ampio nella lingua comune. In generale, labile significa “instabile” o “variabile”, e può riferirsi a numerose situazioni o fenomeni.

Nel campo medico, l’aggettivo labile viene usato per descrivere una situazione in cui i valori di un certo parametro (ad esempio la pressione sanguigna o la glicemia) fluttuano rapidamente e in modo imprevedibile. Questa instabilità può essere causata da diverse patologie, come il diabete mellito o l’ipertensione arteriosa, oppure può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci. In ogni caso, il termine labile indica un’alterazione della normalità che richiede un attento monitoraggio e una terapia mirata.

Tuttavia, il significato di labile non si limita al campo medico. Nella vita di tutti i giorni, possiamo parlare di una situazione labile quando ci troviamo di fronte a una condizione incerta, instabile o in evoluzione. Ad esempio, una coppia in crisi può essere definita labile perché la sua relazione è in bilico e può cambiare da un momento all’altro. Inoltre, il termine labile può riferirsi anche a persone che hanno un carattere irrequieto, emotivo o imprevedibile, che cambiano spesso idea o atteggiamento.

In psicologia, la parola labile viene spesso usata per descrivere l’instabilità emotiva di un individuo. In particolare, si parla di personalità labile o borderline per indicare un disturbo che si caratterizza per l’instabilità dell’umore, dei comportamenti e delle relazioni interpersonali. Le persone con questo disturbo possono alternare momenti di euforia e di tristezza, di rabbia e di calma, di idealizzazione e di denigrazione degli altri.

Insomma, il significato di labile è molto ampio e variegato, ma in ogni caso indica una condizione di incertezza, di instabilità o di mutamento. La labilità può riferirsi a parametri fisici, psicologici o sociali, ma in ogni caso richiede attenzione e cura. Per comprendere appieno il significato di labile è importante analizzare il contesto in cui viene utilizzata e le conseguenze che può avere sulla salute e sul benessere delle persone coinvolte.

Sinonimi di labile

– Instabile: indica una condizione di incertezza e di fluttuazione continua.
– Variabile: indica una situazione in cui le cose cambiano frequentemente e in modo imprevedibile.
– Incerto: indica una condizione di ambiguità e di insicurezza.
– Mutevole: indica una condizione in cui le cose cambiano rapidamente e frequentemente.
– Precario: indica una situazione instabile e insicura, che può cambiare da un momento all’altro.
– Flebile: indica una condizione debole e poco resistente, che può cedere facilmente sotto pressione.
– Labirintico: indica una situazione complicata e intricata, difficile da comprendere e gestire.

I suoi contrari

Labile indica una situazione di instabilità e incertezza. I suoi contrari sono dunque: stabile e costante, certo e sicuro, fisso e immutabile, saldo e robusto, resistente e duraturo, preciso e determinato, chiaro e semplice.

Frasi con la parola labile ed esempi

1. La pressione arteriosa del paziente era labile e fluttuava continuamente, rendendo difficile la gestione della terapia.

2. La relazione tra i due amici era molto labile, oscillando tra momenti di grande intimità e periodi di totale distacco.

3. La personalità labile della ragazza la portava a cambiare spesso idea e atteggiamento, rendendola difficile da comprendere e gestire.

Marco Romano