Significato lusingato: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola lusingato ha un significato profondo e complesso che spesso viene banalizzato. Essere lusingati significa ricevere un complimento o un elogio, ma il vero significato di lusingato va ben oltre questo aspetto superficiale.

Lusingato deriva dal latino “lusingare”, che significa blandire, adulare. Essere lusingati significa quindi essere trattati con gentilezza, rispetto e attenzione. Ciò può accadere in momenti diversi e in situazioni differenti, ma il senso di gratificazione che si prova è sempre lo stesso.

Essere lusingati può portare a una sensazione di felicità e di appagamento, ma può anche essere fonte di ambiguità. Infatti, spesso siamo lusingati da chi ci dice ciò che vogliamo sentire, ma ciò non significa necessariamente che quello che ci viene detto sia vero o sincero. Per questo motivo, il significato di lusingato va analizzato con attenzione e preso con le giuste precauzioni.

In ogni caso, essere lusingati può fare bene all’autostima e alla fiducia in sé stessi, soprattutto se i complimenti sono veri e sentiti. Allo stesso tempo, è importante non farsi abbindolare dalle lusinghe e mantenere un atteggiamento critico nei confronti di chi ci circonda.

In sintesi, il significato di lusingato è quello di essere gratificati e trattati con gentilezza e rispetto. Tuttavia, è importante tenere a mente che le lusinghe possono essere strumentali e non sempre sincere. Per questo motivo, è fondamentale mantenere un atteggiamento critico e valutare attentamente ciò che ci viene detto.

Sinonimi di lusingato

Ecco alcuni sinonimi della parola lusingato, con una breve descrizione del loro significato:

– Complimenti: parole gentili e positive rivolte a qualcuno per elogiarlo o ringraziarlo.

– Ammirazione: espressione di apprezzamento e stima per qualcuno o qualcosa.

– Incantato: colpito e affascinato da qualcosa o qualcuno.

– Osannato: lodato in modo esagerato e pomposo.

– Esaltato: elogiato in modo enfatico e entusiasta.

– Riverito: rispettato e onorato per le sue qualità o la sua posizione.

– Idolatrato: venerato e ammirato in modo quasi religioso.

– Adulato: accontentato e lusingato attraverso la lode e l’elogio.

– Inorgoglito: riempito di orgoglio e soddisfazione per un risultato o un successo.

– Apprezzato: valutato positivamente e riconosciuto per le sue qualità o il suo lavoro.

I suoi contrari

Ecco alcuni contrari della parola lusingato con una breve frase introduttiva:

– Criticato: ricevere giudizi negativi e disapprovazione.
– Offeso: essere feriti dalle parole o dalle azioni di qualcuno.
– Ignorato: essere trascurati e non considerati.
– Svalutato: essere considerati meno importanti o di valore inferiore.
– Umiliato: essere denigrati o umiliati pubblicamente.
– Disprezzato: essere rifiutati e considerati con disprezzo e disapprovazione.
– Deriso: essere presi in giro e ridicolizzati da qualcuno.
– Snobbato: essere trattati con disprezzo e indifferenza da qualcuno considerato superiore.
– Ostracizzato: essere esclusi e isolati dal gruppo o dalla società.
– Insultato: ricevere parole offensive e denigratorie per attaccare la propria dignità.

Frasi con la parola lusingato ed esempi

1. Sono rimasto lusingato dal fatto che il mio capo abbia riconosciuto il mio duro lavoro e mi abbia elogiato davanti agli altri colleghi del dipartimento.

2. Mia nonna mi ha sempre lusingato per la mia creatività e la mia passione per l’arte, e questo mi ha dato la forza di perseguire i miei sogni.

3. Il politico ha cercato di lusingare gli elettori con promesse allettanti e discorsi vuoti, ma la maggior parte della gente ha capito che si trattava solo di una strategia per conquistare voti.

Elisabetta Mariani