Significato paliativo: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

Il termine paliativo deriva dal latino “pallium” che significa mantello o copertura. Questo termine viene utilizzato in campo medico per indicare un tipo di cura che si concentra sulla gestione dei sintomi e del dolore di pazienti affetti da malattie croniche o terminali, al fine di migliorare la qualità della loro vita.

Il significato di paliativo è quindi quello di fornire un supporto, una copertura, ai pazienti che si trovano in fase avanzata di una malattia, con l’obiettivo di alleviare i loro sintomi e migliorare il loro benessere fisico, psicologico e spirituale.

Le cure palliative, quindi, non sono un’alternativa alla cura della malattia di base, ma un approccio complementare che si concentra sulla gestione dei sintomi come il dolore, la nausea, la fatica e la depressione. In questo modo, i pazienti possono sentirsi confortati e supportati nei momenti difficili della loro malattia, rendendo più facile la loro quotidiana gestione.

Il significato di paliativo, dunque, non si limita alla sola gestione dei sintomi fisici, ma si estende anche alla sfera emotiva e psicologica. Le cure palliative mirano infatti a fornire supporto psicologico e spirituale ai pazienti e alle loro famiglie, in modo da affrontare insieme la malattia e le sfide che essa comporta.

L’approccio paliativo è un approccio olistico e multidisciplinare, che prevede la collaborazione di medici, infermieri, psicologi e assistenti sociali. L’obiettivo è quello di garantire un’assistenza al paziente e alla sua famiglia che tenga conto di tutti gli aspetti della malattia e della vita quotidiana del paziente, dalle cure mediche alla gestione dei sintomi, dall’assistenza psicologica alla consulenza legale e amministrativa.

In sintesi, il significato di paliativo si riferisce all’approccio multidisciplinare e olistico alla cura di pazienti affetti da malattie croniche e terminali, con l’obiettivo di migliorare la loro qualità della vita attraverso la gestione dei sintomi fisici, psicologici e spirituali. Le cure palliative sono quindi un supporto fondamentale per i pazienti e le loro famiglie, che possono così affrontare la malattia con maggiore serenità e conforto.

Sinonimi di paliativo

Ecco alcuni sinonimi della parola paliativo:

1. Alleviante: che aiuta a ridurre il dolore o i sintomi di una malattia.
2. Confortante: che fornisce conforto e sollievo emotivo a pazienti in fase avanzata di malattia.
3. Mitigante: che serve a mitigare i sintomi di una malattia, in particolare quelli dolorosi.
4. Lenitivo: che ha l’effetto di lenire o alleviare il dolore e i sintomi di una malattia.
5. Sintomatico: che si concentra sulla gestione dei sintomi di una malattia cronica o terminale, piuttosto che sulla cura della malattia stessa.

I suoi contrari

1. Curativo: un approccio medico che si concentra sulla guarigione della malattia di base, piuttosto che sulla gestione dei sintomi.
2. Invasivo: un tipo di cura che richiede l’intervento chirurgico o l’uso di farmaci forti che possono avere effetti collaterali significativi.
3. Aggressivo: un approccio medico che si concentra sulla cura della malattia a tutti i costi, senza considerare gli effetti collaterali sul paziente.
4. Palliativo: si riferisce a un tipo di cura che si concentra sulla gestione dei sintomi e del dolore di pazienti affetti da malattie croniche o terminali, con l’obiettivo di migliorare la loro qualità della vita.
5. Sperimentale: un tipo di cura che prevede l’uso di nuovi farmaci o procedure che non sono ancora stati testati a sufficienza per determinarne l’efficacia e la sicurezza.

Frasi con la parola paliativo ed esempi

1. Grazie ai trattamenti paliativi, il paziente terminale ha potuto trascorrere i suoi ultimi giorni di vita in modo confortevole e sereno, senza soffrire e senza essere costretto a rimanere in ospedale.
2. I medici hanno deciso di adottare un approccio paliativo per gestire i sintomi del paziente con una malattia cronica, al fine di migliorare la sua qualità della vita e permettergli di svolgere le attività quotidiane con maggiore facilità.
3. Le cure palliative non si limitano alla gestione dei sintomi fisici, ma si estendono anche alla sfera emotiva e psicologica del paziente, fornendo sostegno e conforto in un momento difficile della sua vita.

Elisabetta Mariani