Significato querela: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La querela è un termine giuridico che indica la denuncia di un reato o di un’offesa. Questa parola ha una profonda valenza legale, in quanto rappresenta uno strumento fondamentale per tutelare i propri diritti e la propria dignità.

Il significato di querela va approfondito, in quanto rappresenta uno dei principi cardine del nostro sistema giuridico. La querela può essere presentata da chiunque ritenga di essere stato offeso o danneggiato, ed è un diritto riconosciuto dalla Costituzione italiana.

La querela rappresenta un atto di denuncia formale, che deve essere presentato presso un’autorità giudiziaria competente. Questo atto ha lo scopo di avviare un procedimento penale contro l’autore del reato o dell’offesa, al fine di ottenere giustizia e riparazione del danno subito.

La querela può essere presentata anche in forma anonima, ma in questo caso è necessario che ci siano degli elementi di prova che permettano di individuare l’autore del reato o dell’offesa. Inoltre, la presentazione di una querela falsa o calunniosa può comportare sanzioni penali per il querelante.

Il significato di querela è molto importante, in quanto rappresenta uno strumento fondamentale per la tutela dei diritti dei cittadini e per la prevenzione dei reati. Grazie alla querela, è possibile avviare un procedimento penale contro chi ha commesso un illecito, al fine di ottenere giustizia e riparazione del danno subito.

In conclusione, il significato di querela è strettamente legato alla tutela dei diritti dei cittadini e alla prevenzione dei reati. Questa parola rappresenta uno strumento fondamentale per la giustizia, e va utilizzata con responsabilità e consapevolezza dei propri diritti e doveri.

Sinonimi di querela

Ecco alcuni sinonimi della parola querela:

– Denuncia: atto formale con cui si segnala alle autorità giudiziarie la commissione di un reato o un’infrazione.
– Accusa: imputazione di un reato o di un’illegalità a carico di una persona.
– Lagnanza: lamentela, protesta, reclamo per un fatto che si ritiene ingiusto o offensivo.
– Querimonia: lamentela o lamento, spesso esagerato o noioso, per un torto subito.
– Rimostranza: protesta o lagnanza rivolta a chi ha causato o può porre rimedio a un danno o un’ingiustizia.

I suoi contrari

Ecco alcuni contrari della parola querela con una breve frase introduttiva:

– Rassegnazione: accettazione senza reagire di una situazione negativa o ingiusta.
– Perdono: decisione di non nutrire rancore o desiderio di vendetta nei confronti di chi ha commesso un’offesa o un reato.
– Comprensione: capacità di mettersi nei panni degli altri e capire le motivazioni che li hanno spinti a comportarsi in un certo modo.
– Riconciliazione: ripristino di un rapporto sereno e pacifico dopo un conflitto o un’offesa reciproca.
– Accettazione: presa d’atto di una situazione o di un comportamento altrui senza giudicare o denunciare.

Frasi con la parola querela ed esempi

1. Dopo essere stato derubato in strada, ho presentato una querela contro il ladro per far sì che venisse arrestato e condannato.

2. La querela presentata dal mio vicino di casa per il mio cane che abbaia troppo spesso è stata archiviata perché non c’erano elementi sufficienti per dimostrare un reato.

3. La querela per diffamazione presentata dalla mia azienda contro un ex dipendente che ha divulgato informazioni riservate sul nostro prodotto ha portato alla condanna dell’uomo a pagare un risarcimento danni.

Gianluca Torresi