Significato sui generis: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola sui generis deriva dal latino e significa “unico nel suo genere”. Questo termine viene utilizzato per descrivere qualcosa o qualcuno che non può essere classificato in una categoria specifica, poiché possiede caratteristiche uniche e peculiari.

Il significato di sui generis è quindi legato all’idea di originalità e unicità, che non si può confrontare con altre cose o persone simili. Questo termine viene spesso utilizzato nel campo dell’arte, della musica e della letteratura per descrivere opere o artisti che si distinguono per la loro particolarità e originalità.

Per esempio, il pittore Salvador Dalì è considerato un artista sui generis per la sua capacità di creare immagini surreali e fantastiche che non si possono paragonare a quelle di altri pittori. Allo stesso modo, il romanzo “Il barone rampante” di Italo Calvino è un’opera letteraria sui generis, poiché non si può ricondurre a un genere preciso e si distingue per la sua originalità e inventiva.

Il termine sui generis viene utilizzato anche in campo giuridico per indicare situazioni o istituti che non possono essere classificati in una categoria specifica, poiché presentano caratteristiche particolari e uniche. Ad esempio, il diritto d’autore è considerato un istituto giuridico sui generis, poiché si differenzia dagli altri diritti di proprietà intellettuale per le sue caratteristiche specifiche e particolari.

In sintesi, il significato di sui generis è legato all’idea di originalità e unicità, che non si può confrontare con altre cose o persone simili. Questo termine viene utilizzato in diversi campi, come l’arte, la musica, la letteratura e il diritto, per descrivere opere, artisti o situazioni che si distinguono per la loro particolarità e originalità.

Sinonimi di sui generis

Eccoti alcuni sinonimi di “sui generis” con una breve descrizione di ciascuno:

1. Unico nel suo genere: esprime l’idea di originalità e unicità come “sui generis”.
2. Inclassificabile: indica qualcosa o qualcuno che non può essere classificato in una categoria precisa.
3. Anomalo: fa riferimento a una situazione o a una persona che si discosta dal normale.
4. Stravagante: descrive qualcosa o qualcuno che ha un comportamento o uno stile molto eccentrico.
5. Singolare: indica qualcosa o qualcuno che si distingue per la sua particolarità o eccezionalità.

I suoi contrari

1. Comune: indica qualcosa o qualcuno che si riconduce alla norma o alla media.
2. Convenzionale: fa riferimento a qualcosa o qualcuno che si adegua alle convenzioni sociali.
3. Banale: descrive qualcosa o qualcuno che è privo di originalità e risulta scontato o trito.
4. Tipico: indica qualcosa o qualcuno che si può ricondurre a un tipo o a uno schema preciso.
5. Normale: fa riferimento a qualcosa o qualcuno che si situa entro i limiti della normalità o della regolarità.

Frasi con la parola sui generis ed esempi

1. La sua architettura, con una combinazione di forme organiche e geometriche, è unica e sui generis, che porta un senso di sorpresa e meraviglia a chiunque la osservi.
2. La sua musica, che combina elementi di jazz, rock, blues e musica etnica, è un suono innovativo e sui generis che ha conquistato un vasto pubblico di appassionati.
3. La sua personalità, con un mix di estroversione e introversione, creatività e razionalità, è unica e sui generis, che lo rende un individuo molto affascinante e misterioso.

Marco Romano