Significato tribale: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola tribale è un termine che indica un’organizzazione sociale basata su gruppi di persone unite da legami di parentela, lingua, cultura e territorio. Il significato di tribale si riferisce quindi ad una comunità che si identifica nel suo insieme, nella sua specificità e nella sua diversità rispetto ad altre comunità.

I tratti distintivi delle comunità tribali sono molteplici: la presenza di un capo, spesso eletto in base alle sue doti di guida e alla sua saggezza; la coesione tra i membri della tribù, che si basa sulla reciproca solidarietà e sulla condivisione di valori e di regole di comportamento; la diffusione di pratiche religiose e rituali che rafforzano l’identità culturale della tribù.

Il significato di tribale è dunque strettamente legato alla dimensione culturale e sociale delle comunità che lo incarnano. Questo termine è spesso utilizzato per definire alcune popolazioni presenti in Africa, Asia e America Latina, che hanno mantenuto le loro tradizioni e i loro usi ancestrali anche di fronte alla modernizzazione e alla globalizzazione.

Tuttavia, la parola tribale ha anche una connotazione negativa, in quanto può essere associata alla chiusura mentale e alla resistenza al cambiamento. Alcune tribù, infatti, sono state accusate di ostacolare lo sviluppo economico e sociale dei loro territori, di perpetuare forme di esclusione e di discriminazione nei confronti di altre comunità e di perpetuare pratiche arcaiche e violente.

In questo contesto, il significato di tribale assume una valenza critica, che invita a superare le divisioni e le chiusure culturali e ad aprirsi al dialogo e alla collaborazione tra le diverse comunità. Solo in questo modo, infatti, è possibile costruire una società più inclusiva, rispettosa della diversità e attenta alle esigenze di tutti i suoi membri.

In conclusione, la parola tribale rappresenta un concetto complesso e sfaccettato, che richiede un’analisi approfondita e attenta delle dinamiche sociali e culturali delle comunità che lo incarnano. Il suo significato di tribale richiama l’importanza della valorizzazione delle differenze culturali, ma anche della necessità di superare le divisioni e le discriminazioni, per costruire una società più giusta e solidale.

Sinonimi di tribale

– Etinico: che si riferisce all’appartenenza ad un’etnia o ad un gruppo etnico.
– Clanico: che si riferisce all’organizzazione sociale basata su gruppi di parentela o di affinità.
– Indigeno: che si riferisce alle popolazioni autoctone di un territorio.
– Nativo: che si riferisce alle popolazioni originarie di un paese o di una regione.
– Primitivo: che si riferisce alle culture e alle società antiche e poco evolute.
– Rurali: che si riferisce alle comunità che vivono in zone rurali, lontane dai centri urbani.

I suoi contrari

– Moderno: che si riferisce alle società avanzate tecnologicamente e socialmente.
– Globale: che si riferisce alle società interconnesse a livello globale.
– Individualista: che si riferisce alle società in cui prevale l’individualismo e l’autonomia individuale.
– Urbano: che si riferisce alle società che vivono in centri urbani.
– Cosmopolita: che si riferisce alle società aperte e multiculturali, in cui convivono diverse culture.
– Progressista: che si riferisce alle società orientate verso lo sviluppo e il progresso sociale ed economico.

Frasi con la parola tribale ed esempi

1. La tradizione tribale delle popolazioni indigene è stata preservata attraverso generazioni grazie alla trasmissione orale di leggende, rituali e usi e costumi.
2. La politica tribale di alcune nazioni africane ha spesso portato a conflitti armati per il controllo delle risorse e del potere all’interno di una stessa tribù o tra tribù diverse.
3. La presenza di musiche, danze e costumi tribali durante le celebrazioni di alcune feste popolari rappresenta un importante momento di valorizzazione e diffusione delle culture locali.

Marco Romano