Significato verace: sinonimi, contrari, frasi ed esempi

La parola verace è un aggettivo che indica la verità e l’onestà di un fatto o di una persona. Il significato di verace è profondo e importante, perché indica la qualità di un comportamento che rispetta la realtà e non cerca di nascondere o modificare la verità.

Il termine verace deriva dal latino “verax”, che significa “vero”, e la sua radice è presente anche in altre parole come “verità” e “veridico”. La parola verace, però, va oltre la semplice verità, perché indica la sincerità e la lealtà di chi parla o agisce in modo verace.

La veracità è un valore fondamentale per la costruzione della fiducia e del rispetto reciproco, sia nelle relazioni personali che nei rapporti professionali. Chi è verace, infatti, si assume la responsabilità di comunicare la verità e non si nasconde dietro bugie o mezze verità.

Il significato di verace è legato anche alla correttezza e alla coerenza del comportamento. Chi è verace agisce in modo trasparente e non cerca di trarre vantaggio da situazioni ambigue o poco chiare. La veracità, quindi, è un antidoto contro la manipolazione e la falsità, perché richiede il coraggio di affrontare la realtà e di assumersi la responsabilità delle proprie azioni.

In un mondo in cui la comunicazione è sempre più veloce e superficiale, la veracità diventa ancora più importante. Spesso siamo bombardati da informazioni false o fuorvianti e la ricerca della verità diventa una sfida quotidiana. Chi è verace, però, è in grado di distinguere la realtà dalla finzione e di agire in modo consapevole e informato.

In conclusione, il significato di verace è quello di rappresentare la qualità di un comportamento che rispetta la verità e la realtà. La veracità è un valore fondamentale per la costruzione di relazioni sincere e rispettose, e per la creazione di un mondo più equo e trasparente. Essere veraci richiede coraggio e coerenza, ma è un impegno che vale la pena di prendere per se stessi e per gli altri.

Sinonimi di verace

Ecco alcuni sinonimi della parola verace:

1. Sincero – Che esprime con franchezza e senza secondi fini i propri sentimenti o pensieri.

2. Onesto – Che rispetta le norme etiche e morali, e che agisce in modo leale e retto.

3. Autentico – Che è originale e non contraffatto, che rappresenta la realtà in modo accurato e fedele.

4. Veridico – Che coincide con la verità e che non contiene bugie o invenzioni.

5. Affidabile – Che è degno di fiducia e che merita credibilità, perché si comporta in modo coerente e trasparente.

6. Franco – Che parla con sincerità e senza ipocrisia, e che esprime le proprie opinioni senza subterfugi.

7. Leale – Che rispetta gli impegni presi, che agisce con fedeltà e con sincerità nei confronti degli altri.

8. Realistico – Che rappresenta la realtà in modo obiettivo e lucido, senza distorsioni o idealizzazioni.

9. Integro – Che agisce in modo corretto e leale, che non si piega a compromessi o a interessi personali.

I suoi contrari

1. Falso – Che non coincide con la verità o che contiene bugie e invenzioni.
2. Menzognero – Che dice il falso con intenzione di ingannare o di trarre vantaggio.
3. Ingannevole – Che induce in errore o che crea falsi presupposti.
4. Bugiardo – Che dice il falso in modo abituale o consapevole.
5. Ambiguo – Che è poco chiaro o che può essere interpretato in modi diversi.
6. Incoerente – Che agisce in modo contraddittorio o che cambia idea continuamente.
7. Ipocrita – Che finge di essere sincero o di agire in modo leale, ma in realtà nasconde le proprie intenzioni.
8. Fraudolento – Che agisce in modo sleale e disonesto, con l’intenzione di trarre vantaggio a danno degli altri.
9. Inattendibile – Che non è degno di fiducia o che non merita credibilità, perché agisce in modo poco trasparente o incoerente.

Frasi con la parola verace ed esempi

1. Essere verace è un valore etico fondamentale, che richiede di essere leali e sinceri nelle proprie azioni e nelle proprie parole.

2. Solo una comunicazione verace e trasparente può permettere di costruire relazioni sincere e di fiducia, basate sulla mutualità e sul rispetto reciproco.

3. La veracità è una virtù che richiede coraggio e coerenza, perché implica la capacità di guardare la realtà in faccia e di assumersi la responsabilità delle proprie scelte e delle proprie azioni.

Elisabetta Mariani